SALO’

Salò

Salò è un combinazione di arte e magia che sul lago di Garda sponda bresciana è meta obbligatoria: un luogo fatto di vicoli e piazzette con residenze signorili, palazzi di grande valore storico e artistico, eleganti negozi e ristoranti. Il lungolago di Salò si sviluppa lungo tutto il golfo e vi offrirà piacevoli passeggiate in una bellissima zona pedonale fra lago, invitanti vetrine, caffè, gelaterie e locali caratteristici.

Salò è uno dei paesi più suggestivi e accattivanti della provincia bresciana. Sorge sulle sponde del lago di Garda, incastonato tra i Colli Morenici e l’imponente Monte San Bartolomeo. Si dice che il suo nome derivi da “salodium”, ad indicare la ricchezza di sale e saloni delle ville aristocratiche che erano ubicate in tutto il paese. Salò fu anche sede di diversi Ministeri della Prima Repubblica Sociale Italiana.

Per gli amanti della storia e dell’architettura, Salò è un sito ricco di spunti e monumenti interessanti. In ogni angolo del paese è possibile imbattersi in strutture, costruzioni o particolari che riportano ai tempi della Repubblica Veneziana. Un paese da visitare a piedi, con calma, soffermandosi ogni poco ad osservare e ammirare quanto di bello del passato è stato conservato, perfetto come allora.

HOTEL A SALO’

Numerosi hotel 3 e 4 stelle a Salò sono a vostra disposizione e pronti ad accogliervi con professionalità e cortesia. Situati lungolago e in posizione centrale vi danno la possibilità di trattamento di mezza pensione o pensione completa e la vacanza all’interno della struttura sarà perfetta.

Salò vi propone tante e diverse soluzioni tra cui scegliere: proposte romantiche per le coppie, offerte divertenti e spumeggianti per le compagnie, animazione e spettacoli per famiglie con bambini nei suoi alberghi.

Per coloro che preferiscono rilassarsi durante le vacanze o nel fine settimana hotel termali e benessere sono pronti a stupirvi e coccolarvi. Sarete accolti in ambienti eleganti e curati. Personale qualificato e servizi di alto livello saranno a vostra disposizione.

Regalatevi un soggiorno in hotel a Salò per vivere splendide giornate nel golfo più rinomato del Benaco!

RISTORANTI SALO’

Salò è una delle principali mete turistiche del Benaco ed i visitatori lo scelgono come destinazione non solo per le bellezze paesaggistiche o l’affascinante storia dietro ad ogni suo borgo, ma anche per il vanto dei suoi ristoranti.

Dalle classiche osterie e trattorie fino ad arrivare a ristoranti stellati capitanati da grandi chef che vi faranno degustare le migliori combinazioni sia di pesce di lago che le migliori selezioni di carne bresciana con polenta nostrana.

Innegabile che oltre al palato alcuni ristoranti romantici e panoramici siano incantevoli, da mille e una notte, proprio per il gioco di luci e colori che si riflettono nel golfo dal tramonto sino a tarda sera.

EVENTI SALO’

Cultura e natura, modernità e tradizione, storia e spettacoli, mostre, sagre, festival, sport e tanti eventi durante l’anno fanno si che la cittadina di Salò sia sempre vivace e frizzante in ogni stagione.

Manifestazioni culturali al mu.sa, il museo di salò, esposizioni di bancarelle sul lungolago Zanardelli, la mitica notte bianca con la musica dal vivo, e poi eventi sportivi, promozionali, fieristici ed infine ma primi nei nostri cuori le feste per i bambini. E poi? La Magic Night, i Giardini del Garda, la Morricone Night, ilcarnevale, i mercatini e tanto tanto altro ancora!

La speciale notte bianca nel golfo con luci e colori che si riflettono sino alle ore più piccole tra musica, movida, shopping, cultura ed eventi a tema. Tante attrazioni diversificate per giovani e meno giovani, famiglie e bambini. Si potrà assistere ad un concerto come degustare un ottimo aperitivo con musica lounge, osservare cabarettisti, giocolieri ed artisti da strada, ballare o saltare sui gonfiabili con i propri bambini. Non dimenticare di comprare anche un regalino alla tua donna e mamma dei tuoi figli: le boutique sono sempre aperte!

SPIAGGE A SALO’

Elenco spiagge libere e balneabili Salò. Affitto ombrelloni, sdraio e lettini, servizi per famiglie con bambini. Animali ammessi. Cene ed aperitivo in barca ogni sera. Tutto a portata di un clic!

MERCATO E NEGOZI A SALO’

Il giorno del mercato settimanale di Salò è il Sabato e viene organizzato dal locale Comune in Piazza Martiri della Libertà dalle ore 8.00 alle 13.00 con bancarelle ed espositori: alimentari, ortaggi, frutta e verdura, prodotti del territorio e gastronomia, abbigliamento.

Durante i week end negozi aperti: abbigliamento, agenzie, antiquariato, arredamenti, autosaloni, bar, botteghe, calzature, cartolerie, cappelleria, casalinghi, arredi e ceramiche, coloniali, empori, enoteche, erboristerie, ferramenti, fiorai, gelaterie, intimo, librerie, mercerie, macellerie, noleggi barche, laboratori, gioiellerie ed orificerie, ottica, osterie, outlet, panifici, parrucchieri, pasticceri, pelletterie, pescherie, pizzeria, profumerie, pub, ristoranti, rosticcerie, salumerie, rivendite, tabaccherie, supermercati, vinerie e yogurterie.

COSA VEDERE A SALO’

Il paese è un ricco scrigno di storia, architettura e arte. Per cominciare, è d’obbligo una passeggiata sul lungolago, uno dei più belli del Garda. Si tratta di un lungo percorso pedonale, che offre una spettacolare vista su tutto il golfo. Soprattutto nelle belle giornate, lo scintillio del lago e la pulizia impeccabile delle strade pedonali, offrono scenari degni di una cartolina. Sul lungolago, inoltre, è possibile scegliere tra diversi bar, pasticcerie e gelaterie, dove gustare alcune delle prelibatezze tipiche della zona. Tra i dolci, c’è da segnalare la torta sbrisolona, bagnata con la grappa tipica bresciana e la torta mimosa. Tra gli aperitivi, assolutamente da provare quello che, in dialetto, tutti chiamano “pirlo” ed è la versione bresciana dello spritz.

Adesso però facciamo più che un passo indietro per rispetto della gloriosa storia di questo posto e vi elenchiamo cosa vedere a Salò.

TORRE DELL’OROLOGIO SALO’

Situata in Piazza Vittorio Emanuele II è una struttura fortificata a pianta rettangolare, fatta di pietra e intonaco. Si erge statuaria tra molti altri edifici e ingloba il grande orologio rotondo, con cifre romane. Da notare, il dipinto che sovrasta la costruzione, raffigurante il leone di San Marco, in onore alla Repubblica Veneziana. Attualmente, la Torre funge da porta, come passo pedonale carraio e come adiacenza ad alcuni negozi, ritenuti tra i più importanti e lussuosi del paese. La costruzione risale al ‘200. Negli anni, poi, è stata modificata e perfezionata, ristrutturata e risanata da crolli e usura. Oggi, si presenta in perfette condizioni in tutti i suoi dettagli e rappresenta uno dei maggiori motivi di orgoglio del paese di Salò e dei suoi abitanti.

PALAZZO PODESTA’ SALO’

Trattasi di un’imponente costruzione commissionata da Jacopo Sansovino e risalente al 1540. Durante il periodo del comando della Repubblica di Venezia era considerata la sede della Magnifica Patria. Oggi, invece, ospita il Municipio di Salò. È possibile visitarlo, per ammirare alcune opere di inestimabile valore. Tra le più famose, c’è il ritratto del Provveditore, firmato da Andrea Bertanza. La Sala del Consiglio è sicuramente da visitare: all’interno si possono ammirare gli immensi armadi, adibiti ad archivio di importantissimi documenti, alcuni antichissimi e di grande pregio e valore storico.

 CHIESA DEL DUOMO DI SALO’

La Chiesa del Duomo, dedicata a Santa Maria Annunziata, è il luogo di culto più importante di Salò. Esternamente appare come una costruzione piuttosto umile e semplice, dai tratti geometrici e dai colori neutri e delicati. Inoltre, la facciata risulta spoglia e incompiuta, probabilmente non portata a termine e mai più ristrutturata o finita. La spettacolarità della Chiesa la si trova al suo interno, dove sono conservate opere importantissime. È possibile ammirare i superbi affreschi, opera di Vassillacchi l’Aliense, e tele del Moretto, di Veronese e del Romanino.

CHIESA DI SAN BARTOLOMEO SALO’

I salodiani sono particolarmente devoti a San Bartolomeo e, non a caso, questa piccola e deliziosa chiesetta è stata dedicata proprio a questo Santo. Si tratta di una costruzione immersa nel verde, leggermente sopra Salò, nella frazione proprio denominata San Bartolomeo. La Chiesa presenta una facciata piuttosto corrosa, che le dà un sapore antico e dona all’ambiente circostante una scenografia che riporta ai periodi della Repubblica Veneziana. Umile e scarna, esattamente come secondo la dottrina dovrebbero essere le chiese, è una piccola perla antica che affaccia su un panorama bellissimo. Da San Bartolomeo, infatti, si può godere di una vista mozzafiato sul lago.

IL MUSEO DI SALO’ MU.SA

Questa cittadina, dalla storia unica, riserva per chi la visita la gioia di un museo straordinario, ricco di opere e scoperte, dalle collezioni d’arte a quelle scientifiche.

Il Mu.Sa è uno dei musei sul lago di Garda più interessanti, inaugurato nella villa di Santa Giustina che ospita le tante sale espositive. Parla della cultura della cittadina, racconta le vicende di Salò in varie epoche, negli splendori del Rinascimento, e durante la Seconda Guerra Mondiale.

La storia di Salò in un museo poliedrico

Chi visita il Mu.Sa. avrà la percezione di ascoltare le tante voci che hanno fatto la storia di questo territorio, ma come? La risposta è semplice: tramite le opere d’arte, i macchinari antichi ed anche le collezioni particolari che periodicamente cambiano il focus.

Come la collezione militare storica del Nastro Azzurro, nata per volere dell’Istituto del Nastro Azzurro fra Combattenti decorati al Valore Militare già nel 1949, e oggi ospitata al Mu.Sa., integrata nella collezione permanente. Oltre a questa ci sono collezioni d’arte che vanno dal Quattrocento al Novecento. Una sezione a parte è quella del Civico Museo Archeologico Anton Maria Mucchi, dove sono esposti dei reperti dalle tombe della necropoli romana del Lugone (I-IV secolo d.C.), formata da oltre 160 tombe. Inoltre, sono presenti anche teche di resti provenienti da ville romane del lago di Garda, come la Villa dei Nonii Arrii di Toscolano Maderno.

Nella sezione storica è messa in risalto soprattutto la Salò del periodo Medioevale, i fasti sotto la Repubblica Veneziana nel Rinascimento, le lotte del Risorgimento e la presenza sul territorio del poeta Gabriele D’Annunzio. Una parte importante storicamente, è quella dedicata alla Repubblica di Salò guidata da Mussolini durante la II Guerra Mondiale e basata sui racconti dei testimoni oculari della guerra.

Spesso nel Museo di Salò sono allestite mostre temporanee, di artisti contemporanei oppure dell’arte italiana del Novecento.

Le collezioni scientifiche 

Queste sale del Mu.Sa. comprendono gli antichi strumenti dell’osservatorio meteo-sismico Pio Bettoni di Salò. Una stazione meteorologica in questa città fu fondata nel 1877 nella torre di Santa Giustina, ed ancora oggi è attiva. I reperti mostrano tanti anni di registrazione dei fenomeni meteorologici e sismici, partendo dagli strumenti ottocenteschi fino ai sensori elettronici di oggi.

Per gli appassionati della medicina il museo consente di ammirare gli esemplari anatomici di Giovan Battista Rini, un medico vissuto tra Settecento e Ottocento, il quale eseguiva degli esperimenti chimici di fossilizzazione (pietrificazione dei corpi).

La sala della musica 

Il museo ha dedicato una sala speciale al liutaio Gasparo Salò, vissuto nel periodo 1540-1609 (il vero nome era Gasparo Bertolotti), considerato inventore del violino, all’interno della prestigiosa liuteria di scuola bresciana.

È interessante notare gli strumenti musicali esposti, tra cui il contrabbasso Biondo, che fornisce deliziosi suoni ancora oggi con i concerti organizzati all’interno del museo. Sono presenti poi quattro preziosi graduali trecenteschi (libri che raccolgono i canti della celebrazione eucaristica).

La visita può essere interessante per capire il mondo musicale di questo territorio, complesso e prezioso, dato che tra il Rinascimento e l’Ottocento fiorirono sul Garda molti centri di creazione strumentale, compositori ed esecutori d’eccezione.

Info per visitare il Mu.Sa. Museo di Salò – Centro Culturale Santa Giustina

Indirizzo: Via Brunati, 9 a Salò, Brescia, Lombardia

Orari

Aperto i giorni venerdì, sabato e domenica dalle 10.00 alle 18.00.

Prezzi del biglietto

•Adulti 9€

•Studenti Universitari 7€

•Over 65enni 7€

•Cittadini di Salò 7€

•Da 7 ai 18 anni 5€

•Disabili GRATIS

•Minori fino a 6 anni GRATIS

•Giornalisti con tesserino GRATIS

PORTA DEL CARMINE SALO’

Ubicata in Contrada Carmine si tratta di una semplice struttura architettonica in muratura, che fa da porta e passo carraio. Una volta, probabilmente, serviva a segnare i confini della città e serviva da dogana. Questa teoria è avallata dal fatto che sia posizionata in modo speculare alla Torre dell’Orologio, come a delimitare i due accessi principali della Piazza. La porta è fatta ad arco ed è decorata anch’essa con il leone di San Marco, in onore a Venezia.

PARCHEGGI SALO’

Elenco completo dei parcheggi a Salò

Autosilo Via Landi (110 posti auto)

Parcheggio Piazza Carmine (54 auto + 40 moto)

Parcheggio Piazza Dante Alighieri (ex Civico) (239 pubblici + 232 privati)

Parcheggio Piazza Vittorio Emanuele II (Fossa) (24 auto + 44 moto)

Parcheggio Piazza Bresciani (66 auto)

Parcheggio Leonardo da Vinci (33 auto)

Parcheggio Martiri della Libertà (Italmark) (540 auto)

Parcheggio Zane (ex Pedrazzi) (480 auto)